Capucine è stata scoperta dall' iconica Marilyn Horne che l'ha invitata all'Opera Bastille di Parigi e alla Carnegie Hall di New-York in occasione del celebre programma The Song Continues con Sir Thomas Allen e Ken Noda del Metropolitan Opera, poi si è esibita interpretando il ruolo di Cat nella prima mondiale dell'ultima opera di Sir Peter Maxwell Davies The Hogboon tenutasi presso la Barbican Hall di Londra con la London Symphony Orchestra sotto la direzione di Sir Simon Rattle.

 

Recentemente, Capucine è stata Despina in Così Fan Tutte di Mozart diretta da Oleg Caetani al Teatro Verdi di Trieste, Soeur Constance in Dialogues des Carmélites di Poulenc al Victoria Theatre in Singapore poi il soprano nella IX Sinfonia di Beethoven al Teatro Filarmonico di Verona diretta da Lorenzo Passerini.

 

Prima, è stata Alcina in Orlando Paladino di Haydn diretta da Kai Röhrig al Mozarteum di Salisburgo (Austria), Soeur Constance in Dialogues des Carmélites di Poulenc sotto la direzione di David Reiland all’Opera di Saint Etienne (Francia) e anche al Teatro Hof (Germania) sotto la direzione di Arn Goerke. Diretta da Michael Schønwandt è stata soprano solista in Ein Sommernachtstraum di Mendelssohn all’Opera di Montpellier (Francia). Protagonista indiscussa del recital tenutosi all’interno del Colmar International Festival (direzione artistica di Michel Plasson).

 

Inoltre ha interpretato i ruoli di Ophelia e Juliet in Shakespeare and Opera di Gounod, Bellini e Thomas, Miss Wordsworth in Albert Herring di Britten, The Vowel O in Journeying Boys di Burnside e negli spettacoli lirici basati su La Fille du Régiment (Marie) di Donizetti, Die Fledermaus (Adele) di Strauss, La Scala di Seta (Giulia) di Rossini, La Rondine (Magda) e La Boheme (Musetta) di Puccini, Manon (Manon) di Massenet...

 

Capucine ha cantato in numerosi recital e gala a Londra (Barbican Hall, Wigmore Hall, City of London Festival, Song in the City, London Summer Music Festival...), in Francia (Musée Jacquemart-André, Grand Palais, Paris Opéra Garnier, Festival de Musique de Menton, Castello di Versailles...).

 

Capucine si è dedicata anche agli oratorio, è stata il soprano solo in Israele in Egitto di Haendel, nei Requiem di Mozart, Brahms, Fauré e Rutter tenutisi in luoghi prestigiosi come il St Martin-in-the-Fields a Londra.

 

Nel 2015 ha vinto il Paul Hamburger Prize aggiudicato da Graham Johnson e nel 2016 il premio del pubblico al Chartered Surveyor Prize a Londra.

 

Nata in una famiglia artistica franco-italiana, Capucine ha studiato sin dalla prima infanzia balletto, pianoforte e teatro nei conservatori di Parigi, recitando contemporaneamente in film e opere teatrali.

Ha iniziato a studiare canto con Jane Berbié, in seguito con Caroline Daumas presso l'Ecole Normale de Musique di Parigi per poi proseguire gli studi alla prestigiosa Guildhall School of Music and Drama di Londra, sotto la guida di Rudolf Piernay e Yvonne Kenny, dove ha ottenuto una laurea con lode nel 2014 e nel 2016 un master con distinzione.

 

Capucine ha preso parte a numerose masterclass con artisti famosi come Sophie Koch, José Van Dam, Ileana Cotrubas, Lorraine Nubar, Dalton Baldwin, Pierre Vallet, Graham Johnson, Emmanuel Plasson, Dame Felicity Lott, Mark Shanahan, Roger Vignoles e molti altri.

 

Prossimi impegni includono, Pamina in La Flauta Magica di Mozart, Frasquita in Carmen di Bizet e Gabrielle in La Vie Parisienne di Offenbach e Capucine sarà la voce cantata di Valeria Golino chi interpreta La Cornelys, famosa cantante d’Opera nel prossimo Casanova, Dernier Amour di Benoît Jacquot.

Version imprimable Version imprimable | Plan du site
© capucine daumas